Il Bsc Arezzo vince il campionato di serie A2 di softball. L'impresa porta la firma delle ragazze del Monnalisa Softball che, nell'ultimo turno stagionale, hanno vinto entrambi gli incontri giocati all'Estra BallPark contro la capolista Fermana e hanno così effettuato il sorpasso decisivo per chiudere in vetta.

Solo un doppio successo, infatti, avrebbe permesso alle aretine di finire il campionato al primo posto, un traguardo di assoluto prestigio che permetterà loro di giocare da una posizione vantaggiosa i Play Off per la promozione nella massima serie dell'Italian Softball League.

In gara-1 a fare la differenza è stata la lanciatrice Fabiana Fabrizi che, eliminando per strike-out diciassette delle ventun avversarie affrontate, ha limitato le forti marchigiane; allo stesso tempo, l'attacco dell'Arezzo è riuscito a segnare quei punti necessari per ottenere il successo per 3-2.

Nel secondo incontro hanno lanciato Maria Giulia Fabbrini e Giada Giannini, ma a premiare il Monnalisa Softball è stato un attacco particolarmente prolifico (su tutte Carlotta Sestini e Anna Di Luca) che ha permesso di chiudere la pratica sul 14-8.

«Abbiamo vissuto una giornata memorabile - commenta soddisfatto coach Alessandro Fois, vittorioso già alla sua prima esperienza da manager. - La Fermana era infatti la favorita assoluta per la vittoria dell'A2 e vantava tante giocatrici di assoluto valore come la lanciatrice Luana Luconi, ma le mie ragazze sono state impeccabili e hanno raggiunto un risultato incredibile. Le ringrazio per aver portato il Bsc Arezzo tanto in alto e perché stanno mantenendo vivo il sogno della promozione nell'Italian Softball League».

Si trova ad un passo dai festeggiamenti anche la prima squadra di baseball che, ad una giornata dal termine della serie C, occupa il primo posto della classifica. L'ultima vittoria per 13-6 sui fiorentini del Padule e la conseguente sconfitta dello Junior Grosseto con il Perugia hanno infatti permesso al Bsc Arezzo di staccare i maremmani e di ritrovarsi da soli al comando del campionato.

Gli uomini di Aldolfo Borrell hanno risolto la pratica nelle prime fasi della partita perché alla quarta ripresa il punteggio era già sul 10-0, anche se poi qualche errore difensivo e un leggero calo del lanciatore Carmelo Cacciatore hanno permesso ai fiorentini di riportarsi in partita sul 10-6. Il finale dell'incontro ha nuovamente sorriso all'Arezzo con i lanci di Claudio Marinelli che hanno bloccato la rimonta avversaria e con l'attacco che ha segnato altri tre punti con le ottime battute di un caldissimo Klismann Marashi, di Alessandro Dan e di Giulio Dragoni.

A risultare decisivo per le sorti del campionato sarà il derby di domenica prossima contro il Perugia sul terreno casalingo dell'Estra BallPark: in caso di successo, il Bsc Arezzo sarebbe campione anche nella serie C, mettendo così a segno una storica doppietta sia nel baseball che nel softball.