Le ragazze di Fabio Borselli hanno guadagnato il pass per le fasi finali con la vittoria per 17-3 sul Massa. Tante soddisfazioni arrivano anche dai bambini dell'Under12 del baseball, vittoriosi 15-12 sui Lancers.

 

Il settore giovanile garantisce gioie al BSC Arezzo. La società aretina sorride per i progressi di tutte le squadre del suo vivaio che, nell'ultimo fine settimana, sono riuscite ad imporsi con due grandi vittorie.

Il successo più importante porta la firma delle ragazze dell'Under21 del Monnalisa Softball che, piegando il Massa per 17-3, hanno raggiunto il loro primo obiettivo stagionale: l'accesso alle finali nazionali. A giocarsi il tricolore saranno infatti le prime due squadre del campionato toscano e le ragazze di Fabio Borselli, al comando della classifica a punteggio pieno, sono già matematicamente certe di uno dei posti in palio. A questo punto basterà una sola vittoria negli ultimi due turni stagionali per aggiudicarsi anche il titolo regionale, un obiettivo che potrebbe esser raggiunto già mercoledì 18 giugno nella sfida con le fiorentine del Cosmos.

Il secondo acuto porta la firma dei bambini del baseball che, nel campionato regionale Under12, hanno superato con un pirotecnico 15-12 i coetanei del Lancers di Sesto Fiorentino. Le giovani promesse allenate da Pierangelo Omarini hanno stupito per le ottime prestazioni in battuta e per i fuoricampo di Maor Pasquini, di Simone Vedovini, Giacomo Ferrini e Francesco Sorini, punte di diamante di una formazione in costante crescita. [U13] BSC Arezzo - Lancers.

Non è andata altrettanto bene alle due squadre maggiori del BSC Arezzo che hanno rimediato una doppia sconfitta sia nel baseball che nel softball. Nel campionato femminile di serie A2, il Monnalisa Softball ha perso 5-1 contro la forte Eagles Roma dopo una partita equilibrata ma decisa a favore delle capitoline solo nelle riprese finali. La gara si è infatti mantenuta a lungo sullo 0-0, con l'Arezzo a cui è mancata la freddezza in battuta per passare in vantaggio, non riuscendo a capitalizzare la bella prova della difesa e della lanciatrice Carlotta Natti ma pagando nel finale qualche disattenzione che ha spianato la strada al successo della Roma.

A chiudere il weekend è stato il BancaEtruria Baseball che, nel campionato di serie C, si è arreso per 7-1 alla capolista Livorno. Sul terreno amico dell'Estra BallPark, l'Arezzo ha a lungo tenuto testa agli avversari mantenendosi sull'1-1 grazie alla positiva prestazione sul monte di lancio di Claudio Marinelli, ma all'inizio della settima ripresa il cambio di lanciatore e troppi errori in difesa hanno permesso ai livornesi di prendere il largo.

«Queste sconfitte - commenta Alessandro Fois, presidente del BSC Arezzo - sono dovute a prestazioni in attacco sottotono: abbiamo battuto poco e i nostri avversari ne hanno approfittato. Ora ci auguriamo un pronto riscatto già dal prossimo fine settimana negli impegni del Monnalisa Softball contro il Chieti e del BancaEtruria Baseball contro il Massa».